Sei uno Psicologo?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Cerca lo Psicologo
Dr.ssa Laura Piatesi
Dr.ssa Laura Piatesi

Via Venezia Giulia, 1 - MONZA (Monza Brianza)

Cel: 338 3050574

La Dr.ssa Laura Piatesi è Psicologa iscritta all'Ordine degli Psicologi della Regione Lombardia col n. 3385. E' specializzata in Psicoterapia Analitico-Transazionale. Riceve solo su appuntamento nel proprio studio a Monza, in Via Venezia Giulia 1. Si interessa di Depressione, Disturbi d'Ansia, Disturbi Psicosomatici e Terapia di Coppia. Per ulteriori informazioni o chiarimenti, è consigliato consultare il sito web della dottoressa www.laurapiatesi.it.

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr.ssa Eleonora Campolmi
Dr.ssa Eleonora Campolmi

Via Rondinella, 66/1 - 50121 FIRENZE (Firenze)

Cel: 3494344391

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Anna Rossetto
Dott.ssa Anna Rossetto

Via della Valverde, 87 - 37122 VERONA (Verona)

Tel: 0456933671 Cel: 347 589 1381

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr.ssa Marina Giannerini
Dr.ssa Marina Giannerini

Via Riva Reno, 2 - BOLOGNA (Bologna)

Tel: 051 557801 Cel: 338 2718876

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Amina Di Marco
Dott.ssa Amina Di Marco

Viale XVIII Dicembre, 76 - 04100 LATINA (Latina)

Cel: 3492653733

Via Lungolinea Pio VI, 107 - 04019 TERRACINA (Latina)

Cel: 3492653733

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr.ssa Marina Belleggia
Dr.ssa Marina Belleggia

Viale Ippocrate, 116 - ROMA, Nomentano (Roma)

Cel: 380 3116197

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Emilio Gerboni
Dr. Emilio Gerboni

Via G. Marconi, 270 - PESCARA (Pescara)

Cel: 328 1615478

Lo psicologo e psicoterapeuta Dottor Emilio Gerboni, mette a disposizione tutta la sua esperienza professionale all'interno delle sedute di psicoterapia e delle consulenze che svolge nel suo studio privato di Pescara, dove spesso accoglie individui affetti da disturbo di ansia. Come si evince dal nome tale disturbo nasce da crisi di tipo ansiogeno, che sono a loro volta di origine psicologica. L'ansia si manifesta in vario modo, con attacchi di panico, disturbi del sonno, fobie, disturbi ossessivo compulsivi. L'intervento del Dottor Gerboni ha spesso impedito che queste crisi di ansia arrivassero al punto di influenzare in maniera negativa la sfera relazionale, emotiva e cognitiva della vita del paziente.

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Simone Nifosi
Dr. Simone Nifosi

Viale Bruno Buozzi , 5 - 00197 ROMA, Parioli (Roma)

Cel: 329 2276943

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr.ssa Simona Segantin
Dr.ssa Simona Segantin

Via Ressi, 16 - 20125 MILANO, Maciachini Maggiolina (Milano)

Cel: 3479758030

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Giulia Signorini
Dott.ssa Giulia Signorini

Via Vittorio Veneto, 31 - 25128 BRESCIA (Brescia)

Cel: 3274371209

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Attacchi di panico e ansia

Buongiorno

Sento il bisogno di scrivervi perchè non riesco più a sopportare quello che mi sta succedendo.

Soffro, da circa 1 anno, di attacchi di panico e ansia, ultimamente accompagnati da agorafobia.

Il primo attacco di panico mi venne in casa, mentre stavo a pc. Dopodichè ho iniziato ad avere un senso di agitazione perenne (vampate di calore, mani sudate).

La situazione è peggiorata dopo essere stata ad un concerto, mi sentivo schiacciata dalla folla, mi sentivo di svenire e ho avuto un attacco di panico e da quel giorno non sono più riuscita ad uscire di casa praticamente.

Anzi, se devo essere sincera anche stare a casa era un problema perchè continuavo ad essere agitata e ad avere anche attacchi di panico.

Mi sono stati prescritti i fiori di Bach (rescue remedy, al momento del bisogno) e la situazione è migliorata.

Ora quando sono a casa riesco a gestire le mie sensazioni, sono piu tranquilla ma faccio ancora fatica ad uscire per paura di stare male in mezzo alla gente.

Non riesco ad andare a fare la spesa, ad andare a mangiare una pizza, ad andare al cinema.

Ho solo 22 anni e non voglio vivere in questo modo. Certe volte sono ottimista e penso che passerà tutto mentre altre volte penso che vivrò tutta la mia vita così.

Pensate che sia necessario che mi rivolga ad un psicologo???


Risponde la Dott.ssa Rossella Grassi

Cara Giulia, gli attacchi di panico sono segnali importanti, dei quali prendersi cura.

Il tuo desiderio di voler vivere, riprendendoti la tua libertà, mi sembra importante, bello e legittimo.

Per attraversarli e costruirti una tua autonomia per muoverti nel mondo mi sembra un'importante opportunità effettuare un lavoro di terapia.

Sei giovane, facendolo ora puoi fare un investimento per la tua vita. Se vuoi ci sono, ricevo a Milano, zona Loreto/Buenos Aires oppure a Fontanella (BG).

Datti fiducia, riprendi il tuo volo!

Un caro saluto


Risponde la Dott.ssa Valentina Nappo

Gentile Giulia,

per quanto possa apparire strano o bizzarro, gli attacchi di panico sono una vera benedizione: ci avvisano, infatti, che c'è qualcosa che non va e ci obbligano ad occuparci di noi.

Chi le ha "prescritto" i fiori di Bach? Cosa ha fatto finora per affrontare il suo malessere?

Per affrontare, comprendere, ascoltare la sua ansia, è opportuno che consulti uno psicoterapeuta della sua città: solo dandole voce, solo attraverso uno spazio di cura, sarà possibile liberarsi dall'ansia e fare posto ad emozioni più vere e positive.

Un caro saluto

Molti dottori presenti su questo sito; potete trovarli anche su: www.psicologi-a-roma.it: lista Psicologi a Roma


Risponde la Dott.ssa Stefania Pollice

Ciao Giulia,

dalla tua domanda emerge l'intensa fatica di convivere con questo stato di cose, come se fossi arrivata al limite della sopportazione.

Vedo che hai dato un nome ai tuoi sintomi...parli di attacchi di panico, ansia, agorafobia.Si tratta di parole che corrispondono in diagnosi a sintomi da capire attentamente con uno specialista,ciascuno nel loro modo di presentarsi e nelle relazioni tra loro in modo da procedere a una valutazione corretta.

Tu citi anche l'evento del concerto, come punto di non ritorno rispetto alla tua normale vita di giovane ventiduenne e racconti che comprensibilmente oscilli tra l'ottimismo del tutto tornerà come prima e il pessimismo del tutta la vita sarà così.Ora, anche rispetto alla tua situazione,immagino che questi due pensieri alimentino un circolo di illusione e delusione che probabilmente non si risolve in un pensiero costruttivo. Così, potresti cominciare a conoscere le paure che si nascondono dietro a quanto ti succede attraverso un percorso di supporto psicologico / di psicoterapia, in modo da gestirle in modo diverso e trovare la soluzione su misura per te. Mi rendo disponibile eventualmente in tal senso.

Questa è una delle risposte date alla domanda "Attacchi di panico e ansia" presente su Psicologi-Italia.it

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei uno Psicologo? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK